Blog

Design - 01 Agosto 2022

Cos’è il trend Japandi e come ricrearlo a casa

Se il cottagecore sembrava un po’ scuro, disordinato e dai tratti “muschiosi” per i tuoi gusti, una delle tendenze di interior design che più sta riscontrando successo è il Japandi. Questo design sposa due estetiche minimaliste, infondendo il principio giapponese del wabi sabi (trovare la bellezza nelle imperfezioni della vita) con la propensione dell’arredamento scandinavo per arredi eleganti ma comodi. È minimal senza sembrare rigido, luminoso senza essere accecante: Pinterest ha visto le ricerche per “Giappone” aumentare del 100% anno dopo anno, spingendo il social a considerarlo “il nuovo moderno”.

Il Giappone ci insegna a trovare la bellezza nell’imperfezione, a stabilire connessioni profonde con la terra/natura e a godere dei semplici piaceri della vita. Quindi, come si ottiene quel senso di Zen nella propria casa? Ecco i nostri suggerimenti.

Interior design japandi

Mantieni la tua tavolozza di colori “terrosa”

palette japandi
Parte di ciò che rende Japandi così attraente è il modo in cui puoi creare uno spazio che sia allo stesso tempo luminoso e tranquillo. La chiave per ottenere quel mix sta nel concentrarsi su toni terrosi e tenui: pensa alle finiture opache e a una combinazione di colori chiari che tende a tonalità più cremose rispetto ai neutri netti.

Decora pensando alla sostenibilità

Segui il principio del wabi sabi e abbraccia l’imperfezione continuando ad utilizzare i tuoi mobili anche quando stai rimodernando casa. La sostenibilità è una componente enorme del design Japandi, insieme al comfort, alla semplicità e all’integrazione di elementi naturali, quindi se acquisti nuovi arredi, ti suggeriamo di cercare oggetti vintage o pezzi fatti a mano che incorporino materiali eco-compatibili.

Scegli materiali che invecchieranno nel tempo

Arredamento japandi ricreare

Un po’ di usura aggiunge carattere e fascino ad una stanza, ed è proprio in linea con i principi Japandi. Per fare ciò, preferisci materiali in pietra naturale, o marmo e legno, in tutte le stanze. Quercia bianca, pino e altri legni chiari sono particolarmente apprezzati da questa estetica, ma ciò non significa che debbano essere tutti dello stesso tono. In effetti, consigliamo il contrario: per creare profondità e interesse quando incorpori il design Japandi, usa diversi materiali con sfumature sovra strutturate.

Scegli mobili bassi

Uno dei tratti distintivi degli interni Japandi è l’uso di mobilia bassa: essere vicini alla terra dovrebbe ispirare pace e serenità e fornirà un’atmosfera accogliente e confortevole ai tuoi interni.

I mobili in legno massello non devono aver paura di essere accostati a sedie in stile scandinavo o ad altri elementi; basta attenersi ad una scelta di mobili con linee pulite e semplici: qualsiasi cosa eccessivamente ornata o eccessivamente abbellita sarebbe in contrasto con la filosofia Japandi.

Multifunzionalità e flessibilità

Minimal japandi interior

È risaputo che sia gli scandinavi che i giapponesi apprezzano gli oggetti funzionali nelle loro case. Ma una caratteristica spesso trascurata del design giapponese è la flessibilità.

Basta ricordare che i letti del sol levante vengono ripiegati e riposti quando non vengono utilizzati, che le mura in carta di riso vengono spostate a secondo della necessità per definire o sezionare le aree della casa: alcuni di questi aspetti possono essere riproposti in ottica occidentale, facendo scelte che non portino a paletti architettonici futuri insormontabili.

 

 

 

  • русский
  • × Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday