Blog

Rassegna Stampa - 18 Maggio 2022

Pietre di Rapolano alla Milano Design Week 2022

Anche quest’anno partecipiamo alla Milano Design Week che si terrà dal 7 al 19 giugno.

Presso la Casa Museo Boschi di Stefano, in via Giorgio Jan, 15, avrà luogo la mostra What about me? – Il gioiello scomposto (inaugurazione il 7 giugno alle ore 18).

Invito

La mostra espone dieci particolarissimi gioielli molto diversi tra loro, realizzati con materiali eterogenei, anche di riciclo, ma accomunati dalla facoltà di trasformarsi da bellissimi ornamenti per il corpo, a “complementi d’arredo” di ogni sorta. Undici designer che lavorano a quattro mani o singolarmente, che sanno coniugare intelletto – nel guardare “dentro” alle cose -, al fatto a mano e alla passione, per dare vita ad un lavoro realizzato con il cuore.

I gioielli “scomposti” sono allestiti su una consolle, un tavolo e alcuni tavolini in marmo di Rudy Faissal e Lit Studio, realizzati da Pietre di Rapolano.

Rudy faissal lit studio tavolo in verde vermont acciaio inox insta x

Da diverso tempo collaboriamo a diversi progetti di Rudy Faissal e di Lit Studio, con la realizzazione di alcuni componenti d’arredo, destinati a vari ambienti della casa, manufatti che si caratterizzano anch’essi per una competente lavorazione artigianale coniugata con le più recenti tecnologie.

La raffinata proporzione dei volumi si riscontra proprio nel nostro grande tavolo Elmaz, in marmo Lilac, dalle particolari venature colorate, nelle nuances blu/viola che si stagliano su un fondo bianco, omogeneo: i piani bidimensionali a incastro citano il taglio del diamante. E, nonostante il peso del materiale, è completamente smontabile e dunque facilmente trasportabile.

elmaz tavolo
Marmo e acciaio, caratterizzano invece il tavolino XY: due piramidi orientate in senso opposto, di dimensioni e materiali diversi, la più piccola in marmo a far da supporto alla seconda, più grande, in acciaio riflettente.
Infine, Dolmen è un altro piccolo tavolo, in pietra e plywood, un particolare compensato (in alternativa un cristallo colorato): tre pietre di tagli di versi, posizionate a triangolo, in cui si inserisce, raccordandole, una superficie colorata.
E poi la Consolle MM33, in marmo Vermont Green: quattro lastre posizionate apparentemente in modo casuale, in realtà felice risultato di una ingegnerizzazione molto complessa. Intento: ridurre il materiale al minimo, valorizzandone inopinatamente la leggerezza.

casa boschiE i “gioielli scomposti” delle architette/designer/ artiere di DcomeDesign saranno presentati, all’ultimo piano di Casa Boschi di Stefano, proprio allestiti/appoggiati su questi straordinari, marmorei tavoli/tavolini/consolle, nella cornice di un interior dove ancora aleggiano i segni di Piero Portaluppi: dal bow window al caminetto.

  • русский
  • × Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday