Blog

Design - 06 Luglio 2020

Letture estive per gli amanti del design e gli architetti

Con le temperature che continuano a salire e pronti per la partenza verso mete estive, in molti oltre alle valige saranno alla ricerca di un buon libro per la spiaggia o la piscina, o da leggere in treno o in aereo. Recentemente avevamo già stilato una piccola lista di romanzi, e anche l’anno scorso non ci eravamo tirati indietro.

Però, abbiamo deciso di darti un’altra lista di libri per gli architetti, o gli amanti del design e dell’arte in generale: quindi se sei alla ricerca di qualche titolo che ti tenga compagnia durante le ferie, leggi qui sotto o dai un’occhiata anche ai nostri “vecchi” post. Siamo sicuri che troverai il libro adatto per ampliare la tua libreria.

Attraversare i muri: un’autobiografia

Attraversare i muri

 

Marina Abramović non ha bisogno di presentazioni, ma in molti forse non hanno compreso o apprezzato la sua arte a pieno, magari alcune sue performance possono essere risultate eccessive. Grazie a questa autobiografia si riesce a capire di più il suo modo di vedere le cose, scoprendo anche quello che l’artista ha dovuto affrontare per riuscire a svolgere le sue performance ormai entrate nel mito.

Lo scorrere del tempo vacilla e vivo con dieci minuti di anticipo rispetto al resto del mondo. E non faccio che aspettare che tutti arrivino alla fine di questi dieci minuti che stanno sprecando.

Da leggere tutto d’un fiato.

L’architettura degli alberi

Architettura degli alberi

Usando quasi due decenni di ricerca, nel 1982 gli architetti italiani Cesare Leonardi e Franca Stagi scrissero un vero e proprio classico  per la progettazione nel verde: gli alberi come forme silenziose di vita che sono troppo spesso trattate come sfondo passivo. Il libro tratta 212 specie arboricole, disegnate in scala 1:100, con e senza foglie, corredate da diagrammi delle proiezioni delle ombre durante le ore della giornata e nel corso dell’anno. Nel 2018 è stata creata un’edizione rinnovata con una nuova veste grafica e opportunamente rivista: il testo è rivolto a professionisti, architetti, paesaggisti e designer, ma anche a chiunque subisca il richiamo ancestrale degli alberi.

Vita Prada. Personaggi, storie, retroscena d’un fenomeno di costume

Vita prada

Quando si parla di arte e moda il nome che per primo ci viene in mente è quello di Miuccia Prada.

Perché? Perché Prada non è soltanto un gruppo e un brand dai grandi numeri, ma è il simbolo di uno stile concettuale che ha saputo ribaltare i canoni estetici, diventando di fatto fenomeno di costume. “Ciò che indossi è quello che presenti di te al mondo, specialmente oggi, quando i contatti umani sono così veloci. La moda è un linguaggio istantaneo“.

L’architettura della città

Insieme a l’Autobiografia scientifica, è testo fondatore di gran parte del metodo in Italia e non. “La città, oggetto di questo libro, viene qui intesa come una architettura. Parlando di architettura non intendo riferirmi solo all’immagine visibile della città e all’insieme delle sue architetture; ma piuttosto all’architettura come costruzione. Mi riferisco alla costruzione della città nel tempo“.

Dalla prima pubblicazione di questo libro di Aldo Rossi, i concetti di locus, monumento e tipo non hanno più lasciato la discussione disciplinare, riportando al centro del dibattito il tema della forma.

Amate l’architettura

Amate larchitettura

Aforismi e piccoli racconti fanno, di quest’opera, un riassunto della figura di Gio Ponti: una vita quella di Gio “perseguitata dalla fortuna“. Un vero e proprio classico dell’architettura pensata per essere una”piccola architettura da tasca“.

Immagine in evidenza: Vittorio Maria Corcos, Lettura sul mare, 1910 circa.

 

Serve aiuto?
Powered by